Il vino italiano sempre di grande successo

Il vino italiano sempre di grande successo

Il vino italiano è resistito alla crisi russa, e mette a segno una piccola crescita sia a valore che a volume.

Le cantine italiane hanno portato il valore a 5,11 miliardi di euro (+1,4%) e esportato 20,4 milioni di ettolitri (+0,8%) nel 2014.


Non corrispondente alle aspettative (+7% a valore nel 2013) “ ma nel complesso mi sembra un buon risultato – osserva Denis Pantini, direttore dell’area agricoltura e agrindustria di Nomisma – se consideriamo che a metà anno il trend era negativo. C’è stato un recupero in zona cesarini, compresa la Cina ”. Tra i principali Paesi di destinazione spiccano gli Stati Uniti, con una crescita del 4,4% rispetto al 2013, la Germania (nonostante siano calate le esportazioni) e il Regno Unito con una salita del 6,1%.
La Russia ha aumentato le importazioni di vino italiano dell’1,4% malgrado il trend negativo causato dalla crisi.

In riferimento al mondo del vino, ecco l’iniziativa che chiuderà la 49esima edizione di Vinitaly il 25 marzo 2015 dal titolo #HireMeVinitaly. L’appuntamento organizzato in stile speed date, prevede l’incontro tra cantine e professionisti dell’internazionalizzazione enologica organizzata da Vinitaly International insieme al portale WineMeridian: colloqui lampo per un lavoro nell’export del vino, cinque minuti a ciascuno con almeno 150 contatti per favorire l’incrocio d’idee e competenze.

Torna all'indice | Back to index